La nostra visione

Lavoriamo per proteggere la biodiversità, dalle meraviglie degli oceani, casa per milioni di creature sorprendenti, fino alle magnifiche foreste che ci danno l’ossigeno e che sono fonte di vita per moltissime popolazioni indigene e per migliaia di animali. Proteggere gli ecosistemi vuol dire garantire la salute del nostro Pianeta e di tutti coloro che continueranno a chiamarlo “casa”.

Cosa puoi fare tu

#Agricoltura #Biodiversità #Cibo #Consumi #Foreste

Non mangiarti le foreste!

L’80% della deforestazione del mondo è causata dalla produzione intensiva di materie prime, soprattutto agricole: praticamente, cibo che divora le…

Partecipa
#Biodiversità #Mare

Proteggi gli Oceani

Cambiamenti climatici, pesca eccessiva, estrazioni minerarie, trivellazioni, plastica: i nostri oceani subiscono di tutto per colpa dell’avidità umana. Spesso sono…

Partecipa
#Clima #Consumi #Energia #Petrolio&Gas

Non chiamatelo maltempo!

Impegni politici miopi, aziende che continuano a bruciare gas, petrolio e carbone: mentre la politica temporeggia, la nostra casa è…

Partecipa
#Inquinamento #Partecipazione #Salute

L’acqua contaminata non ce la beviamo!

No ai Pfas e altre sostanze chimiche pericolose.

Partecipa
#Clima #Energia #Inquinamento

Generali, basta carbone!

Scrivi alle Assicurazioni Generali: per proteggere il clima bisogna chiudere con le fossili.

Partecipa
#Biodiversità #Clima #Petrolio&Gas

Stop agli oleodotti

Chiedi alle banche di non finanziare progetti pericolosi per l’ambiente.

Partecipa
#Clima #Inquinamento #Petrolio&Gas #Salute

Aria pulita adesso!

Fermiamo lo smog, abbiamo il diritto di respirare a pieni polmoni.

Partecipa
#Biodiversità #Cibo #Consumi #Foreste

Olio di Palma, basta promesse!

Ettari di foreste vengono distrutte per piantare palma da olio.

Partecipa
#Clima #Petrolio&Gas

Difendi l’Artico!

La casa dell’orso polare è un ecosistema importantissimo per il Pianeta.

Partecipa
#Agricoltura #Biodiversità #Cibo

Salviamo le api!

Le api fanno molto più del miele: aiutiamo gli impollinatori a non scomparire.

Partecipa
#Clima #Consumi #Energia

Rivoluzione energetica!

Tutti possiamo farlo: riprendiamoci il potere di produrre energia.

Partecipa
#Consumi #Inquinamento #Mare

Più mare, meno plastica!

Il mare non è una discarica: chiedi alle aziende di abbandonare l’usa e getta.

Partecipa
#Biodiversità #Mare

Proteggi l’Antartide

Facciamo la storia: creiamo la più grande area marina protetta del mondo.

Partecipa
#Agricoltura #Cibo #Clima #Consumi #Salute

Ferma gli Allevamenti Intensivi

Quello che mangiamo oggi determina il mondo di domani: non mettiamo il Pianeta nel piatto!

Partecipa

Pubblicazioni

Finanza fossile

Aprile 2020

In un nuovo studio, Greenpeace Italia e Re:Common analizzano gli impatti negativi sul clima del settore della finanza italiana. Il report “Finanza Fossile”mostra infatti nel dettaglio il ruolo che le…

Piantagioni: finta soluzione per i cambiamenti climatici

Marzo 2020

Con questo rapporto Greenpeace denuncia la tendenza di governi e multinazionali a mascherare la creazione di piantagioni ad uso commerciale come riforestazione.

La Terra è più calda

Marzo 2020

Per aiutare i ragazzi che si trovano a casa, alle prese con compiti e ricerche, Greenpeace mette a disposizione gratuitamente questo libro divulgativo sui cambiamenti climatici.

Cibo per una vita e un Pianeta più sani

Marzo 2020

La strategia agroalimentare Farm to Fork, elaborata dalla Commissione europea, rappresenta un’opportunità per essere all’altezza delle sfide ambientali e sociali che ci attendono.

Aria tossica: il costo dei combustibili fossili

Febbraio 2020

Una stima di 4,5 milioni di morti premature ogni anno e 2.900 miliardi di dollari, equivalenti al 3,3 per cento del PIL mondiale.

Brasile, le vittime della deforestazione

Dicembre 2019

Lo scorso 17 ottobre il Consiglio Indigeno Missionario ha pubblicato il suo rapporto annuale sulla violenza contro i Popoli Indigeni. Secondo il rapporto, solo nel 2018 sono stati 135 gli…

Foreste al macello

Luglio 2019

Le grandi aziende argentine dedite alla produzione e alla lavorazione di carne sono legate alla deforestazione del Gran Chaco ed esportano carne in Europa e Israele

Pesce sprecato

Luglio 2019

Le risorse ittiche da cui dipende la sicurezza alimentare di molti Paesi costieri africani sono ormai sovrasfruttate da una pesca intensiva che entra in competizione con le flotte artigianali locali…

Conto alla rovescia verso l’estinzione

Giugno 2019

Tra il 2010 e il 2020 almeno 50 milioni di ettari di foresta, un’area delle dimensioni della Spagna, saranno stati distrutti per fare spazio alla produzione industriale di materie prime…

Report preliminare degli spiaggiamenti di cetacei lungo le coste italiane dal 1998 al 2018

Maggio 2019

I ricercatori del Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione dell’Università degli Studi di Padova hanno realizzato uno studio preliminare da cui emerge che in Italia si spiaggiano in media 150-160…

Le rotte globali, e italiane, dei rifiuti in plastica

Aprile 2019

L’effetto domino innescato dal bando all’importazione di rifiuti in plastica introdotto dalla Cina nel 2018 ha fatto emergere le numerose falle e criticità del sistema di riciclo della plastica su…

30X30: come proteggere il 30 per cento dei nostri oceani entro il 2030

Aprile 2019

La comunità scientifica ritiene che almeno il 30 per cento degli oceani dovrebbe essere protetto entro il 2030. Questo rapporto mostra come sia possibile farlo.

Senza respiro

Marzo 2019

Un quadro della situazione della mobilità pubblica a Roma

Le verità sul caso PFAS: come la popolazione veneta è stata condannata ad anni di grave inquinamento

Marzo 2019

Greenpeace denuncia come le autorità locali e gli enti di controllo ambientali potrebbero aver avuto un ruolo chiave nel ritardare gli interventi amministrativi (di bonifica) e le indagini penali a…

Il costo nascosto della carne: gli allevamenti intensivi inquinano i fiumi europei

Novembre 2018

Le analisi condotte in dieci Paesi europei dimostrano come l’allevamento industriale inquini le nostre acque.

Novembre 2018

Un nuovo modello equo e sostenibile per il settore della pesca e delle produzioni ittiche. Con questa nuova vision Greenpeace si rivolge ai consumatori e agli operatori del settore come pescatori,…

Una crisi di convenienza

Ottobre 2018

Le grandi multinazionali degli alimenti e delle bevande, con i loro prodotti in plastica monouso, promuovono uno stile di vita e di consumo basato sull’usa e getta e sono le…

F.R.A. poco spariranno

Ottobre 2018

Denunciamo il fallimento delle misure di tutela delle aree di riproduzione (nurseries) delle specie ittiche più importanti dello Stretto di Sicilia: gambero rosa (o bianco) e nasello.

Plastic radar

Settembre 2018

Quasi 6800 rifiuti segnalati, il 90 percento dei quali in plastica usa e getta: è quanto emerge dall’analisi dei dati di Plastic Radar, un’iniziativa di Greenpeace

È ora di dire addio ai motori “fossili”

Settembre 2018

Se vogliamo salvare il clima e onorare gli impegni che abbiamo preso con gli accordi di Parigi, l’ultima auto a benzina, a gasolio e ibrida convenzionale dovrà essere venduta entro…

Sette scomode verità sul GenX

Luglio 2018

Secondo documenti in possesso di Greenpeace, dal 2014 al 2017 la Miteni ha ricevuto ogni anno dall’Olanda fino a 100 tonnellate annue di rifiuti chimici pericolosi contenenti il GenX

Stessa spiaggia, stessa plastica

Luglio 2018

Tra maggio e giugno, grazie al contributo dei suoi volontari, Greenpeace Italia ha organizzato in sette spiagge italiane la raccolta e la catalogazione dei rifiuti in plastica

Plastica: il riciclo non basta

Giugno 2018

Il rapporto, redatto dalla Scuola Agraria del Parco di Monza, evidenzia il fallimento del sistema di riciclo, più volte invocato come soluzione del problema sia dalle grandi multinazionali che dai…

Microplastica in pesci e invertebrati lungo la costa del Tirreno

Giugno 2018

Una nuova ricerca scientifica condotta da Università Politecnica delle Marche, Greenpeace e Ismar-CNR di Genova conferma la presenza di particelle di microplastica anche in pesci e invertebrati.

Living. Moving. Breathing

Giugno 2018

Quattro città italiane – Milano, Torino, Roma e Palermo – analizzate e comparate sul metro della mobilità sostenibile.

Vivere. Spostarsi. Respirare.

Maggio 2018

Roma fanalino di coda in fatto di mobilità sostenibile e sicurezza stradale, Copenaghen capofila. È quanto emerge dal report “Living. Moving. Breathing. Ranking of European Cities in Sustainable Transport”

Troppo rumor per nulla

Maggio 2018

La minaccia dei petrolieri ai mari italiani, mai venuta meno negli ultimi anni, si estende ora alle acque dello Ionio, al largo di Santa Maria di Leuca.

Microplastic investigation in water and trophic chain along the Italian coast

Aprile 2018

Nelle acque marine superficiali italiane si riscontra un’enorme e diffusa presenza di microplastiche comparabile ai livelli presenti nei vortici oceanici del nord Pacifico

Meno è meglio

Aprile 2018

Meno carne e prodotti lattiero-caseari per un clima migliore, per la salvaguardia delle foreste e della biodiversità, per consumare e inquinare meno acqua, per il benessere degli animali, per avere…

Dirty business

Febbraio 2018

Generali, colosso italiano delle assicurazioni, svolge un ruolo di primissimo piano nella copertura assicurativa delle principali centrali a carbone della Polonia, tra cui le più inquinanti di tutta Europa.

L’ultima bufala italiana sulla pesca illegale del pesce spada

Novembre 2017

Greenpeace definisce vergognosa la mossa del governo di ricorrere alla Corte di Giustizia europea contro la decisione della Commissione Ue che ha stabilito le quote di pesca del pesce spada,…

Ogni respiro è un rischio

Ottobre 2017

Recenti ricerche hanno fornito prove sufficienti a dimostrare che l’esposizione ad uno specifico inquinante generato dai combustibili fossili, il biossido di azoto (NO₂), ha un impatto diretto sulla nostra salute

La sostenibilità ambientale delle draghe idrauliche? Non esiste

Ottobre 2017

Le draghe idrauliche, un attrezzo di pesca ampiamente usato in Italia, potrebbero presto ottenere un marchio di sostenibilità ambientale.

Emergenza PFAS in Veneto. Chi paga?

Settembre 2017

Chi paga per l’inquinamento da Pfas in Veneto? È questo uno degli interrogativi principali a cui cerca di dare una risposta il rapporto “Emergenza Pfas in Veneto, chi inquina paga?”.

Un Mediterraneo pieno di plastica

Giugno 2017

I materiali di plastica rappresentano tra il 60 e l’80% dei rifiuti marini.

Non ce la beviamo

Maggio 2017

Greenpeace pubblica oggi il rapporto “Non ce la beviamo”, in cui vengono presentati i risultati di un monitoraggio condotto dall’associazione sulla presenza di PFAS (sostanze perfluoralchiliche) nell’acqua potabile di alcune…

Pfas in Veneto: inquinamento sotto controllo?

Marzo 2017

Nel febbraio 2017 Greenpeace ha raccolto campioni di acqua in un’area, tra le province di Vicenza, Verona e Padova, nota per la contaminazione da PFAS (sostanze perfluoroalchiliche)

Disastro di Fukushima, i diritti violati di donne e bambini

Marzo 2017

La politica del Giappone di riportare gli sfollati del disastro di Fukushima in aree ancora pesantemente contaminate va contro le leggi dello Stato nipponico e viola numerosi trattati internazionali sui…

Eye on the Taiga

Marzo 2017

Numerose società produttrici di carta e derivati sono collegate ad aziende che stanno distruggendo una delle ultime e più grandi foreste vergini d’Europa, nella Taiga russa.

Come i PFC entrano nel nostro corpo

Novembre 2016

La produzione di composti chimici pericolosi come i PFC ha generato un inquinamento nelle acque potabili e di falda ma anche nell’aria.

The Potential for Energy Citizens in the European Union

Settembre 2016

La metà dei cittadini dell’Unione europea potrebbe produrre la propria elettricità autonomamente e da fonti rinnovabili entro il 2050

La plastica nel piatto dal pesce ai frutti di mare

Agosto 2016

Sempre più plastica viene ingerita dagli organismi marini e può risalire la catena alimentare fino ad arrivare nei nostri piatti.

Ciò che accade nell’Artico non resta confinato nell’Artico

Giugno 2016

Un rapporto scientifico pubblicato oggi da Greenpeace svela che l’Artico si sta scaldando due volte più in fretta che qualsiasi altra regione del mondo, con possibili gravi ripercussioni sull’intero clima…

Rinnovabili nel mirino

Marzo 2016

Un governo ostile alle fonti rinnovabili. È il quadro che emerge dal rapporto “Rinnovabili nel mirino” pubblicato oggi da Greenpeace sui provvedimenti attuati dal governo Renzi a sfavore del fotovoltaico…

Trivelle fuorilegge

Marzo 2016

Sostanze chimiche inquinanti e pericolose, con un forte impatto sull’ambiente e sugli esseri viventi, si ritrovano abitualmente nei sedimenti e nelle cozze che vivono in prossimità di piattaforme offshore presenti…

GENE-EDITING: OGM che escono dalla porta e rientrano dalla finestra?

Gennaio 2016

L’Ue dovrà presto decidere se la normativa europea sugli OGM si applica anche alle nuove tecniche di gene-editing (New Breeding Techniques – NBT). In questo briefing Greenpeace sottolinea come per…

Trivelle in mare, cosa ne pensano gli italiani?

Dicembre 2015

La maggioranza degli italiani è contro le trivelle e un ampio numero di persone, prossimo al 50% degli interpellati, si dice pronto a votare i quesiti referendari che allontanerebbero l’ombra…

Goliat, l’elefante bianco

Dicembre 2015

Lo sfruttamento del campo Goliat da parte di ENI (65 per cento) e Statoil (35 per cento) al largo delle coste settentrionali della Norvegia, nel Mare di Barents, è stato…

Quella sporca filiera

Novembre 2015

La catena di produzione che porta il tonno nelle nostre scatolette è spesso tutt’altro che “pulita”.

L’abuso di pesticidi nella produzione europea di mele

Ottobre 2015

Greenpeace pubblica i risultati di un’analisi sulle mele in commercio nei supermercati di 11 Paesi europei, Italia inclusa

Ultimi articoli